bg-leadgeneration.png

Search Engine Optimization

La SEO dà risposte alle richieste delle persone

Tutti gli accorgimenti della Search Engine Optimization, nota come SEO, servono per dar maggior visibilità a un sito. Le singole pagine diventano risposte agli interessi che spingono le persone a porre domande ai motori di ricerca. Farlo bene è una garanzia per raggiungere una maggiore brand awareness e nuovi potenziali clienti, capire cosa desiderano le persone, crescere, aprirsi a mercati internazionali.

80-seoL’80% delle ricerche online sono informazionali.
Tutte da sfruttare.

Quasi il 90% degli italiani fra gli 11 e i 74 anni naviga online e usa i motori di ricerca svolgendo per ben l’80% ricerche informazionali. È interessato quindi a raccogliere notizie su argomenti di proprio interesse.

 

Quante persone lo raggiungono il mio sito dai motori di ricerca?
Quanto si fermano sul sito?
A cosa sono interessati?

È questo un momento per le aziende da sfruttare per entrare in contatto con un nuovo bacino di persone che non conosceva l’azienda, farsi conoscere e iniziare a instaurare un rapporto di fiducia. Come? Fornendo informazioni rilevanti, capaci di rispondere all’intento che ha mosso la ricerca. In questo modo il sito diventa visibile ai motori di ricerca che lo selezionano e lo propongono nei propri risultati. Un dato da conoscere subito dunque sul proprio sito è: quante persone lo raggiungono dai motori di ricerca? Quanto si fermano sul sito? A cosa sono interessati? Una presenza online è incompleta senza SEO che, con i suoi interventi di ottimizzazione on page e off page e una buona strategia di contenuti, contribuisce a un buon posizionamento organico, naturale.

Come crescere con l’ottimizzazione SEO

Con la Search Engine Optimization le diverse pagine di un sito diventano buone risposte a specifiche domande, poste dalle persone ai motori di ricerca. Questi ultimi giudicano l’architettura dell’informazione, ovvero la disposizione dei contenuti nelle pagine, i contenuti stessi – il web semantico è sempre più realtà! – e le performance tecniche del sito, a partire da mobile first, tempi di caricamento, link building.

Sfruttare bene la SEO comporta:

 

  • Nuovi contatti
    Un incremento di nuovi contatti provenienti da ricerche sui motori, meglio se accolti con un approccio
    di lead generation che consenta di profilarli.
  • Brand awarness
    Una maggiore conoscenza del brand ben posizionato perché consigliato da Google stesso.  
  • Internazionalizzazione
    Un aiuto all’internazionalizzazione quando sono utilizzate le buone pratiche per siti multilingua.  
  • Cononoscenza dell’audience 
    Un’ampia conoscenza del proprio pubblico a partire dalle domande che rivelano gli interessi.
  • ... 
    Numerosi spunti su quali contenuti introdurre, migliorare, modificare
  • Correzione di penalizzazioni
    Una correzione a penalizzazioni pregresse da parte dei motori di ricerca, interventi più volte richiesti ad Alea.  

Dalla SEO alla User eXperience, e ritorno

Gli interventi SEO partono dalla struttura di navigazione e si inseriscono in una strategia di usabilità complessiva, strettamente intrecciata con la miglior esperienza di navigazione che può avere una persona su una pagina specifica o un sito. Hanno perciò un impatto importante sull’aspetto dell’interfaccia, sui contenuti e sul codice sorgente. Questo determina la qualità tecnica di una pagina e comprende una ricerca approfondita sulle keyword di businessappropriate da inserire, sugli intenti dietro le ricerche online e su come soddisfarli con contenuti appropriati e sulle abitudini di navigazione delle persone. All’investimento inziale, segue il mantenimento SEO, che richiede un impegno più contenuto e una costante attenzione alle modifiche degli algoritmi e delle policy dei motori di ricerca e alle loro conseguenze.

 

immagine-seo

Vuoi sottoporci una sfida SEO?

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA