bg-leadgeneration.png

UX & UI

User eXperience e User Interface

Com’è l’esperienza di chi usa un sito, una app, una qualsiasi piattaforma digitale? Se è positiva, aumentano le possibilità di catturare l’interesse e concretizzare un’opportunità di contatto o vendita, altrimenti è un’occasione persa, un investimento fatto a vuoto. Molti si ostinano a fare queste prove sulla propria pelle, o a non considerare l’importanza di studio e ricerca sulla User eXperience e della loro resa pratica in una valida User Interface, quando invece una buona esperienza di navigazione è essenziale perché la piattaforma dia vero valore aggiunto.

Quando la User eXperience è buona, ci sono utenti soddisfatti

iux1

La UX è data dall’interazione fra la persona che utilizza il sito, il servizio, l’app, l’e-commerce o altri strumenti digitali e il software o la piattaforma che ci sono dietro. L’obiettivo è guidare l’utente perché non si perda nel percorso e capisca gli elementi con cui interagisce sino a portarlo a eseguire la cosiddetta call-to-action: raggiungere l’informazione desiderata, acquistare un prodotto, scaricare un documento, iscriversi a un concorso o compilare un form. In sostanza, avere un buon contatto con il brand e arrivare all’informazione cercata o giungere alla conversione, il compimento della call-to-action, con soddisfazione reciproca.

Gli aspetti salienti per pianificare UX e UI

iux2

Ricerca

Serve per conoscere a fondo l’utilizzatore. Userà
l’app con i guanti, con una o entrambe le mani, disteso sul divano o sotto il motore di un’auto? Quanta
familiarità ha con gli strumenti digitali? Cosa deve fare per interagire con l’app? Le interviste sono illuminanti
per aumentare l’efficienza del prodotto finale.

iux3

Identificazione del target

La fase di analisi successiva alla ricerca, con la definizione delle personas e degli scenari di utilizzo, serve per mettere a fuoco design e contenuti con al centro i bisogni dell’utente e allo stesso tempo per raggiungere gli obiettivi di business del progetto digitale.

iux4

Uniformità

Gli strumenti e i canali di interazione sono sempre di
più e richiedono l’uso di gesti, interfacce, funzioni, logiche da imparare. Può essere molto impegnativo.
Per questo una buona UX dovrebbe capitalizzare il
più possibile le esperienze già fatte dagli utenti
e riproporre sempre logiche, azioni e navigazioni
simili e intuitive per agevolarne l’utilizzo a
prescindere dallo strumento o dal canale utilizzato.

iux5

Prove

Dagli AB test per vedere quali soluzioni alternative funzionano meglio fino al disegno di wireframe che simulano come funzionerà l’applicazione, è tutta questione di usabilità.

iux6

Interfaccia familiare

La User Interface, l’interfaccia utente, dà forma grafica alle scelte compiute affinché oltre che usabili siano piacevoli da vedere, attirino nel modo più efficace l’attenzione e siano uguali sui diversi canali così che
chi le vede possa sempre riconoscerle e trovarle familiari persino se fosse la prima volte che utilizza
quello specifico strumento.

iux7

Monitoraggio

Come sempre, una volta messi online il sito,
l’e-commerce o la app bisogna monitorarne i risultati. Vale anche per UX e UI da valutare sulla base dei dati di monitoraggio ottenuti tramite Analytics e tool
specifici per valutare le interazioni utente/piattaforma,
in una prospettiva di ottimizzazione costante dell’esperienza utente lungo tutta la customer
journey
.

Vuoi giocare d’anticipo con uno studio di UX?

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA