#Ideas

    10 consigli strategici per ottenere il massimo da Facebook in mercati e Paesi fra loro diversi

    29 giugno 2021 Social Media Report, Best Practice, Top Digital Content

    Facebook è il social network più utilizzato al mondo con oltre 2.60 miliardi di utenti attivi al mese, come riportato dall'ultimo rapporto Digital 2021 di We Are Social e Hootsuite. Per le aziende che vogliono posizionarsi online sfruttando l'enorme potenziale offerto da questo canale, è importante avere le idee chiare e un piano di Social Media Marketing che tragga il massimo del ritorno sull'investimento di tutte le attività divulgate sul social media di Menlo Park. Ma come fare?

    Scopri ora come calcolare il tuo Social Media ROI >>

    FACEBOOK-MERCATI-INTERNAZIONALI
    Come possiamo usare Facebook per i mercati internazionali?

    Facebook da anni sta cercando di aiutare le aziende ad intercettare il proprio pubblico su mercati diversi, attraverso le Facebook Ads, le Market Page fino alle Global Pages. Ogni strumento o applicazione creato per individuare gli utenti di un determinato Paese, hanno lo scopo di facilitare l'interazione delle aziende con popolazioni lontane potenzialmente interessate a stabilire una connessione. 

    Nuovi strumenti di Facebook per internazionalizzare i brand.

    Una panoramica dei nuovi strumenti di Facebook, che aiutano a semplificare i processi di internazionalizzazione delle PMI:

    • International Lookalike Audience aiuta le imprese a raggiungere nel mondo clienti simili a quelli già acquisiti sul mercato italiano.
    • Il Global Region Targeting di Facebook invece offre la possibilità di direzionare la propria comunicazione verso una regione piuttosto che un Paese specifico, ottimizzando gli annunci nei Paesi con il ritorno più alto.
    • Ottimizzazione dinamica della lingua, le aziende possono ora aggiungere più lingue in una campagna. Facebook selezionerà così quella giusta per la persona giusta nel momento giusto. Questa soluzione, sottolinea il social, facilita anche la scelta del budget per le diverse lingue, in quanto Facebook eseguirà l’ottimizzazione per le prestazioni migliori in base all’investimento totale e all’obiettivo della campagna.
    • Nel caso di piani di espansione in mercati poco conosciuti, la targettizzazione in più Paesi, una delle novità introdotte da Facebook, permette alle imprese di individuare facilmente il proprio pubblico di riferimento. 

    Inoltre le aziende possono anche decidere come e dove espandersi oltre i confini consultando i dati statistici del Cross-Border Insights Finder di Facebook IQ. Questo strumento aiuta gli inserzionisti a scoprire mercati inesplorati per la loro azienda fornendo dati comparativi sui paesi in base alle prestazioni delle campagne precedenti realizzate su Facebook, Instagram e Audience Network.

    Per aiutarvi a creare una road map che vi permetta di posizionare il vostro Brand all'estero e di scegliere le opzioni migliori, abbiamo crerato una lista di consigli indispensabili:

    1. Paese che vai, cultura che trovi.

    Ogni Paese ha una propria cultura che va rispettata e conosciuta per poter creare delle connessioni con i suoi utenti e affinché questi sviluppino fiducia nella marca. Ovviamente è importante che i valori e la mission del Brand vengano declinati per ogni Paese e mercato in modo diverso e totalmente aderente ad ogni singolo mondo valoriale.

    2. Identifica le stagionalità del tuo settore all'estero.

    Ogni business e settore hanno un loro calendario commerciale all'interno del quale i prodotti seguono il loro ciclo di vita e le loro stagionalità. Inoltre, ogni Paese ha un fuso orario e delle stagioni diverse in base alla sua posizione sull'asse terrestre; da questo consegue la necessità di adattare la comunicazione della Pagina Facebook di ogni Paese. Ad esempio, se in Italia è estate e il nostro brand di abbigliamento parla di camicette e abiti estivi, in Australia è inverno e dovrà quindi raccontare i trend di capispalla e maglioni.

    3. Scopri i tuoi competitors in ogni mercato.

    Non viviamo un mercato di monopoli ma ogni settore spartisce le sue quote di mercato con un numero di altre aziende, in concorrenza tra di loro. Conoscere i tuoi competitor in un mercato non vuol dire conoscerli in tutti i mercati. Bisogna identificare e monitorare quali sono le aziende di ogni Paese con le quali ti confronti su Facebook (e non solo).

    4. Facebook non è l'unico social network al mondo.

    Facebook sarà anche il social network più utilizzato al mondo, ma non è di certo l'unico. Soprattutto in Russia e in Cina, sono altri i social media su cui devi essere preparato: V Kontakte e Sina Weibo. Perché te lo diciamo? Perché il messaggio che vogliamo trasmetterti è che conoscere un mercato vuol dire andare a fondo sui suoi usi e costumi anche in fatto di social networks.

    5. Alla tua azienda serve una Facebook Global Page?

    Qualche anno fa Facebook ha creato le Global Pages per aiutare le aziende che avevano molte Market Pages da gestire e avevano un po' perso di vista la visione d'insieme. Se lavori in una multinazionale o il tuo brand ha più di 5 Pagine, una per mercato, è il caso che tu capisca cosa sono le Facebook Global Pages e come possono aiutarti. 

    Si tratta di “una struttura che consente ai marchi e alle aziende di fornire le versioni localizzate dei loro contenuti per i clienti di tutto il mondoGrazie alle Pagine globali, puoi mantenere un nome del marchio universale, un numero di fan totale, un URL personalizzato e dati di Insights globali per tutta la tua base di fan

    6. Conosci gli Influencer del tuo mercato.

    Sai esattamente quali sono gli influencer da poter coinvolgere nel tuo progetto di visibilità all'estero? Naturalmente è fondamentale sapere quali sono i blogger e le personalità della rete che posso aiutarti a trasmettere il tuo mondo di valori e a sviluppare non solo awareness intorno al Brand ma soprattutto fiducia. Ogni Paese ha le sue star del web e ogni settore ha degli influencer che possono cambiare la percezione del tuo Brand verso il consumatore finale. Il tuo compito è scovarli e ingaggiarli per creare progetti performanti. 

    7. Individua i tuoi obiettivi SMART.

    Focalizza i tuoi obiettivi per ogni mercato in modo Specifico, Misurabile, Accessibile, Realistico e nel Tempo. Questo è il primo passo per approcciare qualsiasi social media, o canale in generale, ed essere sicuri di portare a casa dei risultati. Il difficile qui è capire quali possono essere i tuoi obiettivi SMART in un mercato che non conosci. Qui entra in gioco il benchmark con i tuoi competitor e la possibilità di monitorare la loro presenza online.

    8. Traccia ogni obiettivo.

    Infatti tracciare ogni attività che stai svolgendo per raggiungere un obiettivo è l'unica cosa che potrà aiutarti a capire se sei sulla strada giusta o se devi modificare dei punti per essere più performante. L'analisi dei dati che tracci ti aiuterà a capire quali attività stanno raggiungendo gli obiettivi che ti sei prefissato e quali invece fanno fatica ad ingranare. 

    9. Calcola il Social Media ROI di ogni mercato.

    Gli obiettivi che fissi, le attività che programmi per raggiungerli e i dati che raccogli, ti servono a calcolare il tuo Social Media ROI. Solo il ritorno sull'investimento potrà dire in un unico indicatore se le scelte fatte fino ad oggi sono corrette, se gli obiettivi impostati sono stati troppo audaci o davvero SMART. Ricordati che quando parliamo di social media marketing e di ROI, non possiamo calcolare il ritorno sull'investimento di Facebook ma di una singola attività fatta sul singolo social network.

    10. Raccogli le tue Best Practice.

    Il mondo del digitale, soprattutto all'inizio e dove è difficile avere delle guide e dei benchmark, funziona per tentativi ed errori. Gli A/B test sono i tuoi migliori amici perchè quando approcci dei nuovi mercati, devi sperimentare in modo controllato. Ricordati che in ogni test devi variare una sola componente alla volta per valutare in modo corretto i risultati ottenuti. Alla fine dovrai individuare le tue Best Practice e usarle come base da cui partire, ricordandoti sempre, che il mondo in generale, lo scenario digitale in particolare, sono in continua evoluzione!



    Alla fine di questo excursus tra i 10 consigli strategici per ottenere il massimo da Facebook in mercati e Paesi fra loro diversi, abbiamo le idee decisamente più chiare su cosa fare per sfruttare a pieno il social network più usato al mondo. Ma non finisce qui. Dobbiamo ricordare che l'analisi dei dati è il nostro punto di forza per capire come stiamo performando e quali margini di miglioramento ci sono. Ma non finisce qui. Nel mondo dei social media ci muoviamo insieme ai nostri competitors ed è fondamentale saperli monitorare con i giusti strumenti.

     

     

     

    Ti potrebbe interessare anche:

    Posizioni Aperte